Project Description

D.A.B. DESIGN PER ARTSHOP E BOOKSHOP

VI Edizione
Giovani designer in mostra

Dal progetto al prototipo, per arrivare alla realizzazione e alla sua esposizione pubblica il MEF accoglie i lavori più meritevoli tra quanti – oltre 150 – hanno preso parte a DAB6 – Design per Artshop e Bookshop, bando di concorso lanciato dall’Ufficio Giovani d’Arte del Comune di Modena, promosso dal GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane e Direzione Generale Musei.
In mostra i migliori 34 progetti e prototipi per oggetti destinati alla commercializzazione all’interno di artshop e bookshop dei musei italiani, frutto dell’intuizione di 26 creativi di età compresa fra i 18 e i 35 anni.

Eterogenea la natura dei lavori presentati, che spaziano da gadget e strumenti per cancelleria fino a prodotti gastronomici, passando per abiti e accessori tra i più disparati: offrendo una panoramica quanto mai ampia e articolata delle infinite declinazioni che il design sa assumere.
I designer invitati ad esporre sono: Giuseppe Abati con Alessandra Messali, Dante Antonucci con Laura Crognale, Emilio Baria, Alessandra Benigno con Davide Negro, Fabio Bernardi, Giulia Bertolin, Michela Bortolozzi, Ilaria Bortolussi, CODE0039 di Stefania Quintili e Alessandro Zuppa, Maria Barbara De Marco, Sogutlu Deniz con Massimiliano Straccia, Francesco Fusillo, Alberto Ghirardello, Rossella Granata, Claudia Grespi, Federico La Piccirella, Cristian Loddo, Beatrice Marazzini, Costanza Palmirani, Eleonora Pettinà con Sara Coniglio, Noemi Romano, Jessica Russo, Marcella Stilo, Emanuela Stocco, Davide Tuberga, Maddalena Vantaggi, Giovanni Viviani.

Apertura al pubblico
9 settembre – 2 ottobre 2016

Orario
da mercoledì a venerdì 14-19
sabato e domenica 11-19

 
MEF
Ministero Cultura
Giovani d’Arte
GAI
 
Nell’ambito di
 
Città di Torino
Torino City of Desing
 

Scarica il comunicato