Concerto Luigi Nono "La lontananza nostalgica utopica futura"
Concerto Luigi Nono “La lontananza nostalgica utopica futura”
25/09 | 17:00

MEF | Museo Ettore Fico
Via Francesco Cigna 114, Torino, 10155


Luigi Nono – La lontananza nostalgica utopica futura
madrigale per più “caminantes” con Gidon Kremer
per violino solo e otto nastri magnetici

Andrea Maffolini, Nicolò Bottasso, Giorgia Lenzo, Li Xinyu: violino
Alessandro Merlo: regia del suono
Produzione SMET – Scuola di Musica Elettronica del Conservatorio di Torino

La lontananza nostalgica utopica futura è uno degli ultimi lavori del compositore veneziano scomparso nel 1990. Nella sala dove si svolge l’esecuzione sono disposti otto altoparlanti che diffondono altrettanti canali preregistrati, e sei leggii sui quali si trovano le sei parti scritte da Nono per il violino solista. Al violinista è accordata una considerevole discrezionalità nello scegliere i tempi, le pause tra una sezione e l’altra, e la stessa posizione da cui suonare: deve infatti muoversi da un leggìo all’altro ed è egli stesso a determinare come e dove il suono del suo violino interagisca con le tracce registrate. I suoni registrati appaiono e scompaiono come voci di madrigali e si accompagnano al violino solista, selezionati e ricombinati in infinite possibilità dall’interprete alla regia del suono per restituire all’ascolto percorsi articolati in uno spazio acustico costantemente rinnovato.

Ingresso consentito previo acquisto biglietto del MEF[button link=”/wp-content/uploads/2016/09/Lontananza-MEF.pdf” color=”default” size=”” stretch=”” type=”” shape=”” target=”_blank” title=”” gradient_colors=”|” gradient_hover_colors=”|” accent_color=”” accent_hover_color=”” bevel_color=”” border_width=”1px” icon=”” icon_divider=”yes” icon_position=”left” modal=”” animation_type=”0″ animation_direction=”down” animation_speed=”0.1″ animation_offset=”” alignment=”left” class=”” id=””]Scarica il comunicato [/button]